La SIMC alla conferenza stampa di “Palazzina Liberty in Musica”

Oggi 17 settembre 2018 alle ore 12.30, presso la Sala Stampa di Palazzo Marino l’Assessore alla Cultura del Comune di Milano,Filippo Del Corno, e il Direttore Area Spettacolo, Marina Messina, hanno presentato la stagione concertistica 2018/19 di Palazzina Liberty in Musica.

La terza edizione del progetto PLIM porta ancora il segno di Alfons Mucha (1860–1939), geniale artista moravo campione dell’art nouveau; l’immagine scelta– “Reverie”, litografia, Imprimerie Champenois, Parigi, 1896 – appartiene alla Civica Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli”del Castello Sforzesco, fra le collezioni più rappresentative del patrimonio ambrosiano. Si rinnova invece la veste grafica, realizzata dall’Area Comunicazione delComune di Milano.

In occasione della conferenza Caterina Dell’Agnello e Agnieszka Oszanca, interpreti dell’ensemble barocco La Risonanza, hanno eseguito la Sonata n. 2 in re minore per violoncello e basso continuo di Francesco Xaverio Geminiani (1687-1762).

117 gli appuntamenti in stagione dal 20 settembre 2018 al 30 giugno 2019.

Alle storiche e prestigiose presenze di Milano Classica, Festival Liederìadi, La Risonanza, Cantosospeso, Divertimento Ensemble, si accostano ospitalità di recente collaborazione – PianoLink con la V edizione del MiAmOr Festival (6-9/6/2019), La Compagnia del BelCanto al suo secondo ciclo in Liberty (dal 7/10/18 al 30/6/19), l’Orchestra a plettro Città di Milano (23/12/18 e 23/2/19), Associazione 800 Musica (21/9/18) – e altre al loro primo ingresso in stagione, fra cui Omaggio al Clavicembalo con due appuntamenti monografici dedicati al repertorio di J.S. Bach per 1, 2, 3  e 4 clavicembali (15 e 22/12/18). Sempre del Maestro di Eisenach si ascolteranno “Le Opere Orchestrali”(26/1/19), eseguite da La Risonanza sulla scia di un progetto di ricerca iniziato nel 2016 dal direttore artistico Fabio Bonizzoni, e le “Sei Partite” per tastiera nell’esecuzione integrale al pianoforte di Maria Cefalà (30/11/18).

Unicum nella stagione PLIM il progetto del Festival Liederìadi “I fanciulli di Terezìn” (16/10/18), Lieder, poesie e ninna-nanne composte nel campo-ghetto nazista di Theresienstadt dalla poetessa ebrea Ilse Weber e dal compositore e direttore d’orchestra ebreo Viktor Ullmann, caduti entrambi ad Auschwitz nel 1944.

Alla musica d’oggi sono dedicati i cinque appuntamenti di Divertimento Ensemble (23/1, 21/3 e 10/4/2019), di cui i quattro tributi ai compositori Stefano Gervasoni e Olga Neuwirth, e i concerti di Milano Classica in collaborazione con Centro Musica Contemporanea (22/3/19)e SIMC – Società Italiana di Musica Contemporanea (5/6/19). E ancora “Venti d’Europa”, seconda edizione della rassegna “Contemporanea-Mente” a cura di Rete CulturaleCantosospeso, dedicata alla musica corale contemporanea con focus su Arvo Pärt, Mårten Jansson, Sofia A. Gubajdulina, Alberto García Demestres, Bruno Bettinelli, Luciano Berio, fra gli altri.

Si conferma così la vocazione polifonica del progetto PLIM, “un cartellone molteplice e plurale – afferma Filippo Del Corno– in cui convivono generi e linguaggi diversi, stili e pratiche apparentemente distanti, come testimonia l'omaggio al compianto Luigi Pestalozza, scomparso un anno fa, a cui l’Associazione Amici di Musica / Realtà dedica due performance sulla canzone d’autore in collaborazione con il Club Tenco di Sanremo”.

A questo link si potrà visionare l'intera cartella stampa mentre qui è disponibile una selezione di immagini.

La notizia della conferenza stampa è consultabile sul sito del Comune di Milano alla pagina: https://www.salastampa.ml/2018/09/palazzina-liberty-in-musica-stagione.html